Accedi al sito
Serve aiuto?

Viaggiare in aereo

IN VIAGGIO  CON GLI ANIMALI: COSA SAPERE E COSA EVITARE

VIAGGIARE IN AEREO

Il viaggio aereo è probabilmente il viaggio che si presenta più impegnativo per i proprietari ed anche soprattutto per i loro animali. Riassumiamo le principali avvertenze da adottare:

Se il viaggio è all’estero è necessario ricordare i documenti necessari per l’imbarco (vedi in questo sito “In viaggio con gli animali: note preliminari”).

  • E’ possibile trasportare in cabina solo animali di piccola taglia all’interno di gabbie di tipo omologato (vedi oltre); è necessario in ogni caso l’autorizzazione della compagnia vettore e del comandante dell’aereo. In tutti gli altri casi gli animali devono essere trasferiti nella stiva, sempre in gabbie apposite e sempre dietro preventivo accordo con la compagnia aerea. E’ opportuno prendere gli opportuni accordi con largo anticipo, per evitare disguidi e contestazioni che possono rendere impossibile l’imbarco.
  • Le gabbie devono essere sufficientemente spaziose per consentire all’animale di restare in posizione eretta e potere girare su sé stesso, senza elementi sporgenti o pericolosi, chiuse in maniera sicura, dotate di maniglie, con fondo impermeabile rivestito di materiale assorbente (es. traverse) e riportanti chiaramente la scritta LIVE ANIMALS con freccia che indichi la parte superiore della gabbia; inoltre devono essere riportati chiaramente gli estremi del proprietario e la destinazione del viaggio.
  • Esistono in alcuni paesi esteri dei protocolli che regolano precisamente le condizioni in cui possono essere trasportati in aereo gli animali (es. temperatura minima e massima ambientale, numero di ore per le quali è ammesso il confinamento in gabbia ecc.); informatevi preventivamente al momento della prenotazione o anche presso i consolati del paese da raggiungere.
  • Anche se espressamente non richiesto è utile portare con sé un certificato veterinario che attesti il buono stato di salute dell’animale o la sussistenza di particolari malattie che possano impedire in tutto o in parte alcune attività del cane o gatto: ad esempio se un animale è cardiopatico può entrare in crisi se esposto a particolari condizioni di caldo o umidità eccessiva. Avere anche una foto dell’animale è utile in caso di smarrimento dell’etichetta applicata alla gabbia.
  • Al check in riconfermate la presenza dell’animale, accertatevi personalmente che l’animale venga imbarcato; se l’animale è in stiva ribadite questo fatto anche al personale di bordo.
  • Al passaggio attraverso lo scanner potrebbe essere necessario togliere momentaneamente l’animale dalla sua gabbia; per evitare che l’animale si spaventi o possa fuggire applicategli prima di metterlo in gabbia un collare ed un guinzaglio.
  • A meno che non sia assolutamente necessario non è opportuno somministrare all’animale prima del viaggio tranquillanti, che potrebbero aumentare i rischi di ipotensione o difficoltà respiratorie; consultate il vostro veterinario sulla eventualità di somministrare farmaci per la cinetosi.
Studio Medico Veterinario Bellucci
Data: 03-02-2015
« Indietro
Studio Medico Veterinario Bellucci
Via Veglia, 40
20159 - Milano
Milano - Italia
C.F. / P.Iva: 06523930151
Tel: 02.6682882
info@studiomedicoveterinariobellucci.eu